L’ultimo gioiello che ha lasciato il Barcellona ha spiegato: “Non so cosa ne pensi Koman, ho solo calciato…”

L’ultimo gioiello che ha lasciato il Barcellona ha spiegato: “Non so cosa ne pensi Koman, ho solo calciato…”

Il 29 giugno 2021, Konrad de la Fuente salutò il Barcellona {maglie da calcio FC Barcellona} e firmò le Olimpiadi di Marsiglia. Per il giovane giocatore americano cresciuto a La Masia è stata una decisione difficile, ha dovuto considerare il suo futuro in carriera. Ora ne ha parlato e si è chiesto come sia stato, le poche opportunità che ha avuto con Koeman la scorsa stagione e quanto sia felice ora con Jorge Sampaoli.

“Sono io quello che ha deciso di partire. Ne discuto con i miei rappresentanti da sei mesi. In effetti, è difficile avere un tempo di gioco interessante per la prima squadra. La differenza c’è. Ho giocato più di 500 volte. Minuti, è ottobre e ho 20 anni. Potrei non giocare così tanto a Barcellona. Non è la stessa cosa “, ha ammesso in una conversazione su Twitch Jijantes.

“Non so cosa pensi Koeman di me. Ero con loro la scorsa stagione, ma ho partecipato pochissimo alla partita (solo 3 partite contro la prima squadra in tutte le competizioni). Sono molto felice di essere lì con i migliori The i giocatori si allenano insieme. Ho imparato molto. È stata una bella esperienza”, ha aggiunto.

Conrad non voleva chiudere la porta per tornare al Camp Nou. “Sono stupido, non si sa mai il futuro, ma qui mi concentro sulla mia stagione. Il resto lo vedremo dopo”, ha dichiarato sulla questione Barcellona. Il club catalano ha mantenuto un AS perché ha lasciato il 50% dei giocatori che potrebbero essere venduti.

Felice a Marsiglia
Conrad ha detto francamente che l’adattamento non è complicato e ha fiducia nell’allenatore Jorge Sampaoli. “Mi sono adattato molto bene e rapidamente. Ho la fiducia di allenatori e compagni di squadra. Álvaro, Pol e Balerdi di lingua spagnola mi fanno sentire a casa. Sono molto felice in questa città. Lingua, parlo parole di base e questo è buono per me utile”.

“Le persone di Sangbaoli sono molto brave, ma sono anche molto esigenti. Faccio molto lavoro tattico ogni giorno. Durante il processo di preparazione, ero spaventato dalla doppia lezione. L’allenamento è iniziato alle 8 del mattino per due ore e mezza. “Resta nella stanza. L’ultima ora… e il gioco della settimana. È difficile”, ha ammesso.Navigare www.camisetanbaes.com Ci sono molte cose nuove in esso, in attesa di essere scoperte!

Replies: 0 / Share:

You might also like …

Post Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *